FlyToDiscover per la terza volta in Artide col GREAL   

Nella giornata di ieri il UAV technical service provider FlyToDiscover ha consegnato al GREAL, dopo la usuale fase preparatoria, l’equipaggiamento per droni che il GREAL impiegherà durante la spedizione Polarquest2021 in Artide nelle prossime settimane.

La collaborazione fra la società romana fondata dall’imprenditore Sandro Russello e il GREAL ha già visto operazioni congiunte in ambiente artico nel 2018 (Svalbard) e nel 2020 (Groenlandia) e si avvale, per la spedizione del 2021, della notevole esperienza tecnica maturata nelle precedenti attività.

Il drone preparato da FTD e utilizzato dal GREAL per la sua partecipazione in Polarquest2021 è una versione customizzata del Phantom 4 Pro dotata di particolare accessori, realizzati appositamente, per consentire il trasporto di sensoristica aggiuntiva. Delle dotazioni fa parte anche uno speciale cavo di vincolo che sarà utilizzato in particolari situazioni di impiego per evitare la perdita accidentale del drone in una zona geografica dove le condizioni ambientali mettono a dura prova i sistemi di controllo, e dove tuttavia le eccellenti qualità complessive del mezzo sono particolarmente utili per lo svolgimento delle attività di ricerca 

Il programma di osservazioni stabilito in questa fase prevede la raccolta di dati aerofotogrammetrici su alcuni siti di interesse ambientale e rilievi con sensori per l’infrarosso termico e per l’infrarosso vicino.  

Sandro Russello (FlyToDiscover, a sinistra) e Gianluca Casagrande (GREAL)

Il Drone Phantom 4 Pro

Polarquest 2018 (ripresa di Alwin Courcy)

Phantom 4 con fotocamera NIR aggiuntiva (immagine di G. Casagrande)

Il GREAL torna in Artide con Polarquest2021

A due anni dalla sua prima partecipazione operativa ad una attività di ricerca alle Isole Svalbard e con i dati del secondo viaggio in Groenlandia ancora in corso di elaborazione, il GREAL tornerà in Artide fra poche settimane. La nuova ricerca vedrà la partecipazione attiva del laboratorio alla spedizione Polarquest2021, condotta dalla barca a vela Best Explorer sotto la guida dello skipper artico Giovanni Acquarone (polarquest2021).

Come nel 2018, il progetto della spedizione è diretto dalla giornalista e divulgatrice scientifica Paola Catapano, del CERN di Ginevra, a capo di un gruppo di lavoro internazionale di 9 fra ricercatori, tecnici ed esperti di comunicazione. Best Explorer, la barca a vela italiana di 15,5 m già protagonista, fra il 2012 e il 2019, del periplo completo dell’Oceano Artico e di attività di ricerca in collaborazione con l’ENEA, partirà dalla sua base di Tromsø, all’estremità nord della Norvegia continentale, il 15 luglio, raggiungendo il capoluogo delle Isole Svalbard, Longyearbyen, il 24. Da lì avrà inizio la parte più densa di attività scientifiche di Polarquest2021, con un viaggio a tappe lungo le coste occidentali e settentrionali dell’arcipelago.

Tra gli obiettivi principali della spedizione vi è una mappatura sonar del fondale marino a nord-est della Nordaustlandet, la seconda più grande isola delle Svalbard, le cui coste orientali sono coperte dal gigantesco ghiacciaio Austfonna.   

I programmi di ricerca a bordo prevederanno analisi microbiologiche (dirette dallo Swiss Polar Institute), misure di chimica e fisica della “colonna d’acqua” in alcune zone oceaniche (Università di Ginevra e Istituto di Scienze Marine del CNR), cartografia sonar del fondale marino (Università di Gdansk-GREAL-NORBIT Subsea), mappatura dell’accumulo di macroplastiche sulle spiagge di alcune isole disabitate mediante l’impiego di droni (GREAL e Società Geografica Italiana).  

L’equipaggio internazionale che prenderà parte alla spedizione è così composto:   

Giovanni “Nanni” Acquarone (skipper, expedition leader, Italia), Nicoletta Martini (co-skipper, Italia), Paola Catapano (project leader, scientific communicator, Italia), Michael Struik (technical coordinator, drone pilot, video/photographer Paesi Bassi), Gianluca Casagrande (scientific coordinator, onboard scientist, Italia), Christel Hassler (onboard scientist, Svizzera), Kevin Monneron (diver, onboard scientist, Francia), Dominik Palgan (onboard scientist, Polonia), Elias Christoph Meier (student, Austria). L’equipaggio in navigazione avrà il supporto di un gruppo di lavoro a terra di cui sarà coordinatore un veterano di Best Explorer, il velista italiano Salvatore Magri.

Best Explorer dovrebbe rientrare a Longyearbyen entro il 22 agosto. Inizierà allora, presso i laboratori dei vari istituti coinvolti, l’analisi dei dati scientifici che si protrarrà alcuni mesi. Nello stesso periodo, analogamente a quanto avvenuto nel 2018, dovrebbe svolgersi l’elaborazione delle immagini e dei dati raccolti per comporre prodotti divulgativi sulla storia del viaggio e sui risultati delle ricerche.   

La spedizione si svolgerà in alcuni dei luoghi che videro, nel 1928, la tragica epopea del dirigibile ITALIA, scomparso con sei membri dell’equipaggio mentre tornava alle Svalbard dopo aver sorvolato il Polo Nord. Nel corso della ricognizione di dettaglio del fondale marino il gruppo di lavoro porrà attenzione all’eventuale presenza, nell’area, di tracce riconducibili alla spedizione perduta.   

Polarquest2021 segue concettualmente la falsariga tracciata dalle spedizioni Polarquest2018 e NANUQ2020, sviluppando ricerca e comunicazione sull’Artide con l’utilizzo di imbarcazioni “leggere” e a basso impatto ambientale. La formula, che negli anni scorsi ha già mostrato la propria validità scientifica, può utilmente affiancarsi a tecniche di ricerca più tradizionali. 

Best-Explorer

Immagine 1 di 4

Best-Explorer durante una navigazione artica. La barca, immatricolata a Genova, ha uno scafo interamente in acciaio ed è equipaggiata con un motore diesel da 80 Hp. Foto di (Stefano De Luigi).

Summer school: Cultura ed esperienza dei sistemi turistico-sportivi

Il laboratorio Greal segnala la Summer School Cultura ed esperienza dei sistemi turistico-sportivi che avrà inizio il 12 luglio 2021 e che vede tra i suoi partner l’Università Europea di Roma. Il corso, che si svolgerà in modalità blended, approfondirà le tematiche relative al turismo sportivo con lo scopo di formare figure professionali di esperti del settore. Per tutte le informazioni si rimanda al seguente link: Summer School 2021 | VisitLazio

Webinar: IL NORGE: un dirigibile verso il Polo

Il 30 aprile, incontro con focus sugli Aspetti tecnologici del volo del dirigibile NORGE sul Polo Nord, nell’ambito del denso programma di eventi internazionali del progetto Shadow of Norge.

 

In collaborazione col GREAL, l’Associazione Dirigibili Archimede esplora le tecniche utilizzate durante l’esplorazione del NORGE a confronto con quelle di attuale divulgazione della memoria storica dell’evento.

 

Qui la locandina dell’evento, in programma alle 17.30 del 30 aprile 2021.

Per partecipare, cliccare su questo link

Webinar “Technologies and Museums for story-telling of places and exploration” nel progetto “Shadow of Norge”

Il progetto Shadow of Norge prosegue con successo il suo programma di incontri internazionali.

Nel webinar “Technologies and Museums for story-telling of places and exploration” il focus è sul tema delle tecnologie a supporto della valorizzazione e della divulgazione della conoscenza di luoghi storici, viaggi ed esplorazioni.

 

Qui la locandina dell’evento, in programma alle 9 del 27 aprile 2021.

Per partecipare, cliccare su questo link.

Un Webinar all’Università NORD di Bodø (Norvegia) per ricordare il 95° anniversario della spedizione del NORGE

La NORD Universitet di Bodø (Norvegia) ospiterà un Webinar di carattere scientifico, ma liberamente aperto al grande pubblico, il giorno 15 aprile per ricordare il 95° anniversario della spedizione del NORGE.

L’evento sarà diretto dal Prof. Steinar Aas, associato di Storia Contemporanea, e vedrà la partecipazione di studiosi e rappresentanti istituzionali Norvegesi e Italiani.

Il Webinar si terrà quasi esattamente 95 anni dopo il breve scalo effettuato dal NORGE in Norvegia, in località Ekeberg (Oslo), nel percorso della spedizione transpolare Amundsen-Ellsworth-Nobile.

L’iniziativa ha il GREAL e la Società Geografica Italiana come partner scientifici ufficiali ed è sviluppato nel quadro della iniziativa internazionale “95 YEARS AGO – THE NORGE”

 

Programma ufficiale al seguente link: 

 

https://www.nord.no/no/aktuelt/kalender/Sider/webinar-flying-towards-the-great-north-through-countries-and-cultures.aspx

Webinar: Flying towards the Great North through countries and cultures

09:00 Welcome – by professor Steinar Aas, Nord university. 09:15 – 10:00 «From dragons, via airplanes, to airships: Roald Amundsen and the aeronautics, 1909-1926”, by professor em.

www.nord.no

“I Custodi della Memoria” – Primo Webinar nel progetto “Shadow of Norge”

Nell’ambito del progetto Shadow Of Norge del GREAL, si è svolto l’8 aprile il primo webinar internazionale del programma di incontri per la commemorazione del novantacinquesimo anniversario dell’impresa del dirigibile Norge (1926-2021). 

L’incontro ha avuto il Museo Umberto Nobile di Lauro, paese natale del trasvolatore, come “hosting institution” ed è stato presieduto dal direttore, Prof. Antonio Ventre.  

Il Webinar, intitolato “I Custodi della Memoria”, ha avuto per oggetto in particolare le memorie familiari e la conservazione dei ricordi di persone e fatti della spedizione del 1926 in relazione a luoghi storici, fra cui quello in cui avvenne lo scalo tecnico del NORGE a Oslo-Ekeberg il 14-15 aprile 1926, la base avanzata di Ny-Alesund alle isole Svalbard ma anche luoghi che furono quelli del quotidiano dei leader della spedizione, come ad esempio la casa di Roald Amundsen a Uranienborg e quelle di Umberto Nobile a Roma, Lauro ed Eboli.

Altro tema esplorato da alcune relazioni presentate nel corso dell’evento è stata l’eredità lasciata dalla spedizione del 1926, a poco meno di un secolo dal suo svolgimento, nell’educazione delle nuove generazioni e nei rapporti culturali e di amicizia fra Italia, Norvegia e Russia.   

Il Webinar, di cui si riporta qui la locandina, può essere rivisto sul canale Youtube del progetto ShadowOfNorge.

Shadow Of Norge: Webinar e Incontri Culturali

Fitto programma di eventi per il progetto Shadow Of Norge, nato all’interno del Laboratorio GREAL: una serie di Webinar Internazionali ed Incontri Culturali che celebreranno il novantacinquesimo anniversario della spedizione Amundsen-Ellsworth-Nobile.

Ricercatori e studiosi e rappresentanti istituzionali, coordinati dal GREAL e dagli altri enti partner, interverranno con i loro contributi per offrire una ricostruzione dell’impresa del dirigibile Norge in una sessione interattiva.

Questo ciclo di eventi, organizzato allo scopo di creare una commemorazione internazionale ed interdisciplinare, avrà inizio l’8 aprile 2021 per concludersi il 14 maggio, giorno in cui il Norge completò il primo volo transpolare nella storia, atterrando nel villaggio di Teller in Alaska.

Nel programma è possibile trovare il calendario di ogni evento, con le ulteriori informazioni ed i link per partecipare online!

 

 

Scarica il Programma: Shadow Of Norge programma webinar ed eventi culturali

Una ricostruzione virtuale per il 95° del dirigibile NORGE (1926-2021)

Il 10 aprile 1926 il dirigibile NORGE partì da Roma segnando l’inizio della spedizione Amundsen- Ellsworth-Nobile. Un’impresa cruciale: per la prima volta nella storia l’uomo riuscì a collegare in volo l’Europa e l’America attraverso il Polo Nord.  

In vista del 95° anniversario di questa spedizione il laboratorio GREAL (www.greal.eu), con la responsabilità tecnica e grafica della dott.ssa Roberta Rodelli e quella scientifica del prof. Gianluca Casagrande, ha dato vita al progetto “Shadow of NORGE” per ripercorrere idealmente e virtualmente il celebre viaggio.  

Il laboratorio ha iniziato a lavorare alla creazione di un modello 3D del dirigibile. La ricostruzione digitale si basa principalmente su disegni dello stesso Umberto Nobile (progettista e comandante dell’aeronave nella spedizione) e su fotografie e filmati d’epoca, al fine di creare una copia virtuale che rispecchi per forma e dimensioni l’originale.  

Il progetto si inserisce in una serie di attività ed eventi che celebreranno la ricorrenza di questo storico primato, aggiungendovi un tocco di suggestione attraverso tecnologie innovative, di grande impatto anche nei confronti di un largo pubblico. 

Il modello 3D è visibile qui.

Ripresa e innovazione sostenibile nella nuova programmazione europea

Il giorno 19 gennaio 2021, dalle ore 10.30 alle 12.30, si terrà il webinar “Ripresa e innovazione sostenibile nella nuova programmazione europea”, al quale parteciperanno docenti dell’Università Europea di Roma.

PROGRAMMA DELL’EVENTO

Introduce e Modera

Andrea Sticca Studio Legale Sticca, Foro di Roma

Programma e relatori

1. PRIORITÀ, STRUMENTI E PIANI PER LA RIPRESA, LA RESILIENZA E LO SVILUPPO: UN QUADRO DI INSIEME INTEGRATO PER IL CICLO QFP 2021-27 E NEXT GENERATION EU

Raniero Chelli, EU Senior researcher & PM

2. INNOVAZIONE RESPONSABILE: SOSTENIBILITÀ DELLE AZIONI COMUNITARIE

Francesco Niglia, Responsabile dell’unità Innovazione Responsabile del DASIC – Link Campus CEO e Direttore della Ricerca – Sostenibilità Etica e Sociale – KOYSLab

3. INNOVAZIONE SOSTENIBILE: LE TRANSIZIONI AMBIENTALI DAL GREEN DEAL AL QUADRO PROGRAMMATICO COMPLESSIVO

Marina Varvesi, Responsabile Area Innovazione e Progetti Internazionali – AISFOR

4. SVILUPPO SOSTENIBILE E HUB CULTURALI

Annarita Iacopino, Professore Associato Diritto Amministrativo – Università Europea di Roma

5. COESIONE, RESILIENZA E VALORI. SFIDE, OPPORTUNITÀ E CRITICITÀ

Tiziana Piacentini, Presidente – Cooperativa Sociale OASI

6. SVILUPPO E EQUITÀ SOCIALE. AMBITI, SFIDE ED OPPORTUNITÀ NELLA PROGRAMMAZIONE 2021/2027

Valentina Castello, Vice Presidente – Associazione Donna e Diritti

Conclusioni e tavola rotonda

Modalità di partecipazione

La piattaforma utilizzata sarà quella di WEBEX e l’accesso sarà consentito alle prime 150 iscrizioni.

Preregistrazione – risposta ai quesiti:

Agli iscritti sarà inviato il link di accesso prima dell’inizio del webinar.

Si chiede di non collegarsi prima per consentire l’apertura del collegamento. L’evento avrà una durata indicativa di due ore.

Per informazioni o eventuali problemi tecnici scrivere a: andrea.sticca@live.com