FlyToDiscover per la terza volta in Artide col GREAL   

7 luglio 2021
Posted in News
7 luglio 2021 Gianluca Casagrande

Nella giornata di ieri l’APR technical service provider FlyToDiscover ha consegnato al GREAL, dopo la usuale fase preparatoria, l’equipaggiamento per droni che il GREAL impiegherà durante la spedizione Polarquest2021 in Artide nelle prossime settimane.

La collaborazione fra la società romana fondata dall’imprenditore Sandro Russello e il GREAL ha già visto operazioni congiunte in ambiente artico nel 2018 (Svalbard) e nel 2020 (Groenlandia) e si avvale, per la spedizione del 2021, della notevole esperienza tecnica maturata nelle precedenti attività.

Il drone preparato da FTD e utilizzato dal GREAL per la sua partecipazione in Polarquest2021 è una versione customizzata del Phantom 4 Pro dotata di particolare accessori, realizzati appositamente, per consentire il trasporto di sensoristica aggiuntiva. Delle dotazioni fa parte anche uno speciale cavo di vincolo che sarà utilizzato in particolari situazioni di impiego per evitare la perdita accidentale del drone in una zona geografica dove le condizioni ambientali mettono a dura prova i sistemi di controllo, e dove tuttavia le eccellenti qualità complessive del mezzo sono particolarmente utili per lo svolgimento delle attività di ricerca 

Il programma di osservazioni stabilito in questa fase prevede la raccolta di dati aerofotogrammetrici su alcuni siti di interesse ambientale e rilievi con sensori per l’infrarosso termico e per l’infrarosso vicino.  

Sandro Russello (FlyToDiscover, a sinistra) e Gianluca Casagrande (GREAL)

Il Drone Phantom 4 Pro

Polarquest 2018 (ripresa di Alwin Courcy)

Phantom 4 con fotocamera NIR aggiuntiva (immagine di G. Casagrande)