Il gruppo di lavoro TimeFlyers impegnato presso l’Anfiteatro Flavio (Colosseo)

20 ottobre 2017
Posted in News
20 ottobre 2017 greal

Il gruppo di lavoro TimeFlyers impegnato in documentazione e fotogrammetria di precisione presso l’Anfiteatro Flavio (Colosseo)

Nei giorni 17-20 ottobre il gruppo di lavoro TimeFlyers è stato impegnato nello svolgimento di operazioni di aerofotogrammetria archeologica di precisione conmicro-drone all’interno dell’Anfiteatro Flavio (Colosseo) a Roma.

Il profilo principale di attività ha previsto l’effettuazione di strisciate aerofotogrammetriche e documentazione foto/video nella zona dei cosiddetti “ipogei”, ovvero le strutture sotterranee (oggi in parte scoperte) originariamentecollocate al di sotto del piano dell’arena.

Uno degli obiettivi da conseguire è stato quello di ricavare un’ortofoto complessiva a grandissima scala (1:50) utile a documentare lo stato dei manufatti antichi.

Collateralmente alle attività di fotogrammetria sono state effettuate riprese documentarie e divulgative di varie strutture del monumento.

Uno degli elementi innovativi del lavoro programmato è stato l’impiego di micro-droni di categoria 0,3 kg regolata da ENAC in base all’art. 12 comma 5 del Regolamento sui Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto.

Questo tipo di macchina può essere guidato senza richiedere al pilota il cosiddetto “attestato” e in pieno ambito urbano – zona tipicamente soggetta a varie tipologie di limitazione, in base alla normativa italiana, per altri droni di maggiori dimensioni.

Nella fattispecie, sono stati impiegati alcuni esemplari di FTD Spark, versione “alleggerita” del noto mini-drone DJI. I mezzi si sono alternerati in sorvoli delle strutture scoperte e in riprese all’interno di spazi chiusi, allo scopo di elaborare un quadro documentario completo delle condizioni attuali del monumento.

La direzione del progetto per la parte archeologica è stata del Dott. Emiliano Tondi, archeologo, titolare di Poleis S.C. a r.l.. Il GREAL è rappresentato, nel quadro delle operazioni, dal Prof. Gianluca Casagrande e dal Dott. Filippo Fiorentini. Il referente

tecnico per la parte relativa ai droni è stato Sandro Russello, titolare dell’azienda FlyToDiscover e allestitore dell’FTD Spark.